Viaggiare da gentlemen: lo stile senza rinunciare al comfort

Indipendentemente dal fatto che si viaggi per motivi personali o di lavoro, questi spostamenti possono nascondere alcune insidie. Dall’abbigliamento al bagaglio, tutto quel che si porta con sé dovrebbe essere il più pratico possibile senza tuttavia perdere di vista lo stile. Ecco come viaggiare ‘da gentiluomo’ con il massimo del comfort, grazie a una serie di accessori indispensabili per rendere ancor più piacevole l’esperienza di viaggio.

Sui voli di lungo raggio non è infrequente osservare persone vestite con abbigliamento sportivo e comodo, ma non è sempre stato così. Ormai salire su un aereo per recarsi all’altro capo del mondo è praticamente alla portata di tutti; così, spesso si tende a dimenticare che un tempo volare era un privilegio riservato a pochi, e che vestirsi in modo appropriato per l’occasione era un must. Ciò non significa che dobbiate imbarcarvi sempre in giacca e cravatta, ma dei pantaloni eleganti, una bella camicia e una giacca al posto di un semplice maglione sono scelte che possono davvero fare la differenza. Rimarrete infatti seduti per ore accanto a tanti altri passeggeri: ecco perché, in segno di rispetto verso queste persone, da veri gentleman dovreste evitare l’abbigliamento “da divano”.

Uomo d'affari in viaggio di lavoro, con cellulare e trolleyPer quanto riguarda il bagaglio, vi consigliamo di viaggiare più leggeri possibile. Che si tratti di una vacanza estiva o di una trasferta di lavoro, dovreste portare con voi solo le cose indispensabili: una volta giunti a destinazione, in caso di bisogno, potrete sempre acquistare ciò che vi manca in un negozio locale. Per quanto riguarda il bagaglio a mano, meglio optare per materiali robusti come ad esempio il cuoio, mentre i trolley che viaggeranno in stiva dovrebbero essere di dimensioni possibilmente contenute.

A ogni gentiluomo che si rispetti è richiesto di mantenere l’aplomb indipendentemente dalla situazione in cui si trova. Eppure in aeroporto, durante il volo e all’hotel spesso si vedono uomini adulti comportarsi come dei ragazzini. Certo, c’è chi si occupa di tutte le vostre necessità: il posto è assegnato, il cibo è servito… ma non per questo il vostro atteggiamento deve essere irrispettoso. Ricordate che il personale dell’aereo e quello dell’hotel lavorano per farvi sentire a vostro agio. Anche imparare qualche frase nella lingua locale può aprire molte porte, così come conoscere le tradizioni e la cultura del luogo.

Ecco una breve lista di accessori speciali erroneamente considerati fuorimoda, ma che in realtà sono in grado di arricchire di comodità e piacere il vostro viaggio:

  • Portacravatte – Questo contenitore, solitamente per due cravatte, è altamente consigliato a chi viaggia spesso per lavoro. Pur occupando poco spazio, il portacravatte garantisce ai vostri accessori preferiti di arrivare a destinazione senza alcuna piega.
  • Svuotatasche – Molti viaggiatore hanno senz’altro familiarità con una situazione di questo tipo: la mattina, prima di uscire dall’hotel, non si riescono mai a trovare le chiavi, il portafoglio oppure l’orologio, e il ritardo è così assicurato. Grazie a uno svuotatasche potrete evitare queste spiacevoli situazioni, e portarlo con voi sarà semplicissimo perché questi contenitori sono dotati di quattro bottoni metallici agli angoli che consentono di “assemblarli” e farli tornare completamente stesi (e quindi perfetti per la valigia) in men che non si dica.
  • Portamonete – Un piccolo contenitore dove custodire gli spiccioli è di grande utilità, perché in viaggio si ha sempre bisogno di qualche moneta per pagare il parcheggio, prendere un caffè o acquistare qualcosa da un distributore automatico. Altra applicazione utile del portamonete è quando non si conosce la lingua locale, e cambiare delle banconote risulta complicato.
Portamonete marrone

Portamonete marrone

Portacravatte

Portacravatte

Svuotatasche nero

Svuotatasche nero