Cravatte femminili: come cambiare look con un semplice accessorio

Quando si pensa all’abbigliamento elegante per gli uomini, la cravatta rientra di diritto nell’elenco dei “must”. Da simbolo per antonomasia del vestire formale declinato al maschile, tuttavia, questo accessorio può essere utilizzato anche dalle donne alla ricerca di un look ricercato e originale. Scopriamo insieme le caratteristiche e gli impieghi delle cravatte per donne.

Una scena del famoso film

Una scena del famoso film “Io e Annie”

Che molte donne per motivi di lavoro indossino ogni giorno una cravatta – pensiamo ad esempio a hostess o cameriere – è un fatto che in genere passa inosservato, ma quando si parla di accessori per il tempo libero, le cene o le uscite mondane le prospettive cambiano. In effetti non sono molte le donne che utilizzano una cravatta, eppure questo accessorio meriterebbe di essere maggiormente valorizzato.

Stabilire il periodo esatto in cui nacque la moda di indossare cravatte da parte del gentil sesso non è cosa semplice, anche se si può tranquillamente affermare che il fenomeno prese avvio intorno agli anni ’70. Come fece questo accessorio a passare da una sponda all’altra del settore fashion con tanta disinvoltura? Una bella spinta al successo delle cravatte femminili la diede soprattutto l’attrice Diane Keaton, indossandole a fianco di Woody Allen nel celebre film Io e Annie (1977).

Originariamente portate come segno di provocazione o per il desiderio di distinguersi dalla folla, ai loro esordi le cravatte che indossavano le donne erano semplicemente prese in prestito dai guardaroba maschili. Ben presto, però, iniziarono a comparire modelli che pur presentando caratteristiche comuni a quelli originari si differenziavano in stile, diventando nel loro complesso più fini.

Tipicamente una cravatta da donna presenta un taglio più sottile e una lunghezza inferiore rispetto alla sua controparte maschile, e questo naturalmente per adattarsi in modo più armonico alle proporzioni del corpo. Solitamente a tinta unita, queste cravatte strette possono anche essere caratterizzate da fantasie floreali, piccole trame o disegni.

Bisogna anche ricordare che, purtroppo, non tutte le donne stanno bene indossando un simile accessorio, poiché sarebbe preferibile avere un fisico slanciato e un viso dai lineamenti molto femminili, magari incorniciato da una lunga chioma sciolta; se così non fosse, la cravatta potrebbe trasformarsi (salvo naturalmente eccezioni) in un capo d’abbigliamento piuttosto inadatto.

Per quanto certi requisiti fisici possano essere vincolanti, quando una cravatta sta bene addosso a una donna il risultato finale è garantito. Inoltre le cravatte femminili possono essere indossate con una vasta gamma di abiti, non solo eleganti ma anche casual: un ottimo modo, dunque, per cambiare il proprio look con un semplice accessorio!

Cravatta stretta nera

Cravatta stretta nera

Cravatta stretta viola

Cravatta stretta viola

Cravatta stretta color oro

Cravatta stretta color oro