Il fermacravatte, un tocco di eleganza per ogni occasione

Per loro natura le cravatte tendono ad essere “svolazzanti”, ad esempio quando ci si trova all’aperto in una giornata ventosa, oppure ci si china su una scrivania o su una tavola imbandita. Ebbene, i fermacravatte sono nati proprio per tale finalità pratica: tenere al loro posto questi accessori. Tuttavia con il passare del tempo queste clip metalliche sono diventate dei veri e propri must di eleganza.

I fermacravatte, come del resto dice il nome, sono piccoli accessori in metallo che servono a tenere ferma la cravatta ancorandola a un lembo della sottostante camicia. Il loro periodo di gloria si ebbe nei primi anni del Novecento, quando l’utilizzo degli spilli da cravatta – accessori che assolvono la stessa funzione, ma che furono inventati nel secolo precedente – iniziò a declinare.

Zoom sul petto di un uomo che si sta infilando un fermacravattePer quanto riguarda l’assortimento di forme e dimensioni, di questi accessori esistono moltissime diverse tipologie: si va infatti dai modelli più semplici, la cui parte visibile è una semplice sbarretta di metallo dorato o argentato, a proposte più ricercate che possono presentare incisioni, incastonature o elementi in rilievo.

In effetti, soprattutto nel mondo anglosassone, sono molto diffusi i fermacravatte decorati con simboli di club o università, il cui utilizzo va a braccetto con quello delle cravatte regimental i cui colori sono anch’essi un preciso simbolo di un’affiliazione.

Il fermacravatte va inserito a circa tre quarti della lunghezza della cravatta, semplicemente facendo passare al suo interno, sino in fondo, il lembo della camicia e la cravatta stessa. A questo punto non rimarrà che accertarsi che la sua posizione sia perfettamente orizzontale, et voilà: con questo ultimo tocco l’abbigliamento indossato potrà davvero dirsi impeccabile.

Certamente un fermacravatte non è adatto a tutte le occasioni, ma oggi viene utilizzato davvero al di sotto delle sue possibilità al punto che gli esperti di moda lo considerano un po’ come una specie in via di estinzione. Pertanto andrebbe riscoperto e valorizzato, anche in considerazione della sua utilità. Ad esempio, utilizzando questo semplice oggetto in metallo è possibile tenere la cravatta ferma in ogni situazione, evitando ad esempio che si macchi con del cibo durante una cena.

Quando si utilizza un fermacravatte, è importante che il tessuto di cui è fatta la cravatta sia di buona fattura e possibilmente anche spesso, poiché l’utilizzo continuativo di questo genere di accessorio potrebbe lasciarvi degli sgraditi segni che poi sono estremamente difficili da rimuovere: ideali a tal proposito sono le cravatte in seta di qualità e le cravatte in maglia.

Cravatta regimental nero e grigio scuro

Cravatta regimental nero e grigio scuro

Cravatta in maglia gialla con righe

Cravatta in maglia gialla con righe

Cravatta jacquard regimental azzurro e argento

Cravatta jacquard regimental azzurro e argento