Quante tecniche esistono per annodare le cravatte? Non crederete ai vostri occhi: 85!

Agli utilizzatori ‘minimal’ delle cravatte spesso basta saper fare il nodo semplice per sentirsi a posto con la coscienza; qualche estimatore della cravatta si compiace invece dell’essere in grado di eseguire tre o quattro nodi diversi, mentre alcuni virtuosi ne conoscono magari una decina. Probabilmente però non crederete ai vostri occhi se vi diciamo che di tecniche codificate ne esistono esattamente 85, non una di più né una di meno, come dimostra il libro intitolato “85 modi di annodare la cravatta”!

85 modi di annodare la cravatta” (titolo originale: The 85 Ways to Tie a Tie) è un’opera letteraria unica nel suo genere: sia per il fatto singolare che si concentra solo ed esclusivamente sulla cravatta, ma anche perché è stata scritta da Thomas Fink e Yong Mao, che nel 1999 non erano né fashion addicted e nemmeno stilisti di moda, bensì ricercatori di matematica e fisica presso il Cavendish Laboratory della Cambridge University.

Uomo che si aggiusta il nodo della cravattaIl libro, edito in Italia da Bompiani, inizia con un’interessante introduzione riguardante la storia della cravatta dai tempi antichi fino ad oggi, per poi affrontare quello che è il fulcro centrale della pubblicazione: i tantissimi modi esistenti di annodare questo accessorio, che i due autori hanno studiato e dimostrato applicando alle tecniche il metodo scientifico.

Precedentemente pubblicati sotto forma di articoli sulle prestigiose riviste Nature e Physica A, i contenuti più interessanti del libro riguardano le dimostrazioni matematiche relative ai nodi delle cravatte: Fink e Mao dimostrano, al di là di ogni dubbio, che ne esistono esattamente 85 diversi. Un numero da lasciare a bocca aperta!

Senza addentrarci troppo tra formule e dimostrazioni matematiche, possiamo dirvi che per arrivare a questo risultato i due ricercatori hanno individuato tutti gli step di base delle tecniche di annodamento, ovvero:

  • D: movimento verso destra
  • C: movimento al centro
  • S: movimento a sinistra
  • I: verso l’interno
  • E: verso l’esterno
  • A: attraverso il doppino (anello) appena creato

Analizzando tutte le possibili combinazioni da un punto di vista strettamente probabilistico, i ricercatori di Cambridge hanno determinato che esiste un numero “n” di possibili mosse casuali (“passeggiata aleatoria”) se si vuole partire dalla cravatta sciolta e arrivare a quella annodata. Anche se, a dire il vero, sono gli stessi Fink e Mao ad ammettere che, quando i nodi vengono analizzati dal punto di vista estetico, degli 85 iniziali se ne salvano appena 13!

Desiderosi di cimentarvi in modi alternativi per annodare le cravatte? Non possiamo che consigliarvi di dare un’occhiata alle pagine del libro e… di rifornirvi di nuovi modelli di qualità sartoriale sul nostro e-shop ricco di proposte Andrew’s Ties!

Cravatta in maglia rossa

Cravatta in maglia rossa

Cravatta azzurra tinta unita

Cravatta azzurra tinta unita

Cravatta vellutino lilla e blu

Cravatta vellutino lilla e blu