La boutonnière: un accessorio speciale per lo sposo

Siate sinceri: quanti di voi sanno qual è il nome della decorazione floreale che si indossa nell’occhiello della giacca, solitamente in occasioni importanti o dall’alta società britannica? La “boutonnière” è un accessorio unico per l’abito da sposo, e oggi ve ne sveliamo i segreti.

Nei negozi di abbigliamento non è raro incontrare abiti da uomo con un occhiello sul risvolto sinistro della giacca; quelli realizzati a livello sartoriale talvolta hanno anche un piccolo alloggiamento al suo interno. Questo elemento della giacca è pensato appositamente per ospitare una boutonnière: ma quando è opportuno indossare queste eleganti decorazioni floreali, e in che modo farlo?

Sposa che appunta una boutonnière sull'abito dello sposoFacciamo innanzitutto un passo indietro: storicamente parlando, la tradizione delle boutonnière risale alla Rivoluzione Francese. All’epoca, i membri della nobiltà condannati a morte erano soliti indossare un garofano rosso sul proprio abito mentre salivano al patibolo, per dimostrare il loro coraggio. In epoche successive, durante le rivolte dei lavoratori in cui non erano permesse le bandiere un fiore di colore rosso appuntato sulla giacca era un simbolo di appartenenza ai movimenti comunisti o socialisti, mentre agli inizi dell’Ottocento le boutonnière diventarono l’emblema dello stile di vita dei giovani dandy.

Da allora le boutonnière sono sempre state indossate dagli uomini che desideravano distinguersi dalla massa. Estimatori famosi di questi accessori sono ad esempio il principe Bernardo d’Olanda, Umberto Angeloni e il principe Carlo d’Inghilterra, ma chiunque può indossarli nelle occasioni importanti come ad esempio i matrimoni. A tal proposito, ecco alcune considerazioni:

  • La boutonnière deve sempre essere discreta, e ovviamente del medesimo stile del bouquet della sposa; anche i testimoni di nozze e i familiari possono indossare questo accessorio.
  • Le varietà floreali più indicate per la boutonnière sono i garofani e le orchidee; durante il giorno solitamente si preferiscono fiori di colore bianco, mentre alla sera quelli rossi.
  • I veri gentleman non indossano mai una boutonnière fissandola con una spilla: meglio preferire un abito che sia già predisposto per l’accessorio, oppure farlo cucire da un sarto.
  • I fiori appena recisi sono quelli dall’aspetto migliore: per preservarne la freschezza, avvolgetene il gambo con della carta impermeabilizzata.
  • Un solo fiore è molto più elegante di un mazzetto.
  • I fiori di plastica sono da evitare nella maniera più assoluta. Se dei fiori veri non fossero proprio a portata di mano, piuttosto optate per quelli di stoffa, ma mai di plastica.
  • Anche la cravatta deve armonizzarsi con la boutonnière: sceglietela del medesimo colore dei fiori.

La boutonnière è un’idea originale per il matrimonio, che permette all’abbigliamento dello sposo di essere un tutt’uno con quello della sposa e col suo bouquet!

Ascot argento con pois neri

Ascot argento con pois neri

Papillon rosso fantasia pied de poule

Papillon rosso fantasia pied de poule

Cravatta deluxe grigio scuro

Cravatta deluxe grigio scuro